Articoli corrispondenti al tag: cerci

La Roma dei record si arena contro il Toro.

commenti Commenti disabilitati
di , 4 Novembre 2013 15:18

Si ferma a Torino la meravigliosa corsa della Roma. Proprio un ex giallorosso, Cerci, firma il gol che interrompe l’imbattibilità di De Sanctis (744’) e la striscia record di dieci vittorie consecutive. La squadra di Garcia torna a casa delusa e un po’ in polemica con l’arbitro Banti, reo di non aver concesso ai romanisti un rigore evidente su Pjanic al 27′ della ripresa sull’1-1. In vantaggio nel primo tempo con Strootman, la Roma questa volta non è riuscita a mantenere il risultato fino alla fine. Merito soprattutto della Prosegui la lettura 'La Roma dei record si arena contro il Toro.'»

Osvaldo e Lamela riportano la Roma alla vittoria.

di , 14 Aprile 2013 16:31

La Roma torna a vincere dopo la sconfitta con il Palermo e il pareggio al derby espugnando il Comunale di Torino col risultato di 2-1. Un risultato che dà punti importanti in chiave europea e morale in vista della semifinale di ritorno con l’Inter di mercoledì prossimo. Con un po’ di fortuna, carattere e tanta apprensione nei minuti finali, i giallorossi tornano a conquistare i tre punti che mancavano dalla gara casalinga contro Prosegui la lettura 'Osvaldo e Lamela riportano la Roma alla vittoria.'»

Fiorentina – Roma: Totti in rampa di lancio

commenti Commenti disabilitati
di , 1 Dicembre 2011 15:42

Dopo il giorno di riposo la Roma di Luis Enrique torna ad allenarsi al centro sportivo “Fulvio Bernardini”, in vista della delicata trasferta di Firenze. Assenti Burdisso e Kjaer. Il danese con ogni probabilità tornerà a disposizione soltanto nel prossimo anno alla ripresa del campionato. Da verificare le condizioni di Rosi, Borini, Pizarro e Borriello. Francesco Totti, dopo la visita medica di ieri alla caviglia, sarà regolarmente in campo e quindi disponib Prosegui la lettura 'Fiorentina – Roma: Totti in rampa di lancio'»

Alessio Cerci alla Fiorentina per ricominciare

commenti Commenti disabilitati
di , 27 Agosto 2010 14:11

Cerci

Alessio Cerci, una delle tante promesse cresciute nel vivaio giallorosso, dopo due anni con la maglia romanista deve, a malincuore, lasciare la Roma. Poco spazio e poca considerazione dai due tecnici che nelle ultime due stagioni si sono divisi la panchina della Roma. A garantirsi delle prestazioni del giovane esterno giallorosso è la nuova Fiorentina di Mihailovich. Prosegui la lettura 'Alessio Cerci alla Fiorentina per ricominciare'»

Roma epugna Bologna e sfida l’Inter

commenti Commenti disabilitati
di , 25 Marzo 2010 00:36

DEROSSI

Grande prova della squadra giallorossa che dopo aver giocato un primo tempo a ritmi troppo blandi riesce ad avere la meglio nella ripresa espugnando il campo diffiice di Bologna. Goleador della serata è Riise, che devia in maniera decisiva un tiro dalla lunga distanza di De Rossi, al 3′ della ripresa e Baptista, che sfrutta al meglio un assist di Cerci al 37′. Un risultato pesantissimo, che mantiene invariata la distanza dall’Inter (la capolista resta a +4), ma consente alla Roma di agganciare il Milan fermato a Parma, a tre giorni dalla sfida casalinga contro i nerazzurri. Ranieri schiea ancora lo stesso attacco che ha fatto a pezzi la squadra di Marino sabato sera: Vucinic-Toni-Menez con Taddei in campo e Perrotta in panca. In difesa rientra Mexes a fianco di Burdisso, laterali Cassetti e l’implacabile Riise.

abbra

Parte meglio la Roma, che nella prima mezz’ora accumula un rosario di occasioni (mancate): già dopo 25 secondi De Rossi arma il destro di Menez, con Viviano costretto alle deviazione disperata di piede. Al 12′ Toni si trova tutto solo vicino all’area piccola, ma il suo colpo di testa, poco convinto e troppo centrale, viene parato dal portiere rossoblu. Due minuti dopo Gimenez salta più alto di Riise ma di testa manda fuori. Insistono i giallorossi: al 21′ Portanova frana scompostamente su Toni in area. L’attaccante cade, il pallone finisce a Menez che batte a rete: Viviano si tuffa e devia in angolo. Ancora Toni al 29′ impegna il numero uno emiliano, poi qualcosa si inceppa nel meccanismo della squadra di Ranieri. Il campanello d’allarme suona al 31′. Gimenez arriva sotto rete, in posizione angolata: Julio Sergio, al primo intervento, devia in angolo. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo cresce il Bologna, in grande condizione fisica: la sua aggressività mette in difficoltà i giallorossi, che non riescono più a far prevalere le loro migliori qualità tecniche. I rossblu spingono, arrivano spesso al limite, ma non riescono a costruire limpide occasioni da rete. La Roma risponde votandosi al contenimento o poco più, ma di fatto subisce l’iniziativa dei padroni di casa senza più riuscire a graffiare.

menez

La ripresa si apre col vantaggio della Roma: al 3′ De Rossi scaglia un destro dalla distanza, Riise ci mette la punta del piede provocando una deviazione decisiva nella traiettoria del pallone: è l’1-0 a favore della Roma. Il Bologna reagisce con foga, ma stavolta i giallorossi non perdono lucidità e tengono in pugno la gara, dimostrando di saperla controllare senza affanno. Colomba decide allora di cambiare: fuori Zalayeta e Gimenez, dentro Di Vaio e Adailton, autori finora di nove gol a testa. Al 19′ Modesto manca l’impatto col pallone in piena area, un minuto dopo Ranieri si gioca la carta Baptista (al posto di Vucinic) e al 26′ Cerci dà il cambio a Menez. Nel frattempo però non succede un granché: la nuova coppia d’attacco bolognese fa grande movimento ma non impensierisce Julio Sergio, che trascorre una serata praticamente inoperosa. Ci prova ancora Mudingayi dalla distanza, il Bologna non si arrende ma quando la Roma gioca da Roma non ce n’è per nessuno. Tanto che i giallorossi trovano anche il raddoppio, confezionato dalla coppia neo-entrata: al 37′ assist di Cerci e Baptista infila Viviano con un destro in corsa. In attesa della sfida di sabato con l’Inter, che ora ha un sapore davvero speciale.

gruppo

Grande gioia per Claudio Ranieri al termine della grande vittoria contro il Bologna. Il successo per 2-0 ai danni dei rossoblù lancia i giallorssi al secondo posto in classifica insieme al Milan che ha perso 1-0 a Parma. Gli scontri diretti avvantaggiano ancora la squadra di Leonardo (praticamente ha un punto in più n.d.r.) ma il tecnico testaccino è felice solo per i tre punti che danno allo scontro diretto contro l’Inter un significato diverso “La classifica fa un bell’effetto, poi abbiamo l’Inter e come aveva già detto in passato sabato, subito dopo la gara con i nerazzurri sarà finito il curvone. Poi vedremo come staremo messi. In ogni caso sarà bello giocarsi ad otto giornate dalla fine la partita dell’anno. I ragazzi in questi mesi hanno fatto molto bene, sono in salute e il pubblico vedrà una bella partita sabato prossimo. Speriamo di gioire alla fine anche se contro la superpotenza degli ultimi anni non sarà facile“.

Fonte: www.gazzetta.it

ROMA: ore 19 esame di greco

commenti Commenti disabilitati
di , 25 Febbraio 2010 12:40

cerci

Nel ritorno dei sedicesimi di UEFA Europa League, l’A.S. Roma deve rimediare alla sconfitta per 3-2 dello scorso 18 febbraio allo stadio OACA Spiros Louis di Atene. E contro il Panathinaikos FC  Claudio Ranieri dovrà fare a meno di alcuni giocatori chiave. Eppure, l’allenatore giallorosso non ha paura della partita contro i greci: “Le assenze sono importanti, ma finora non ci hanno impedito di fare bene”. Nessuna delle due squadre, per Ranieri, è favorita: “Nonostante la sconfitta, entrambe hanno ancora le stesse possibilità di qualificarsi. Il Panathinaikos è una squadra ben organizzata e non a caso è prima nel campionato greco: ci aspetterà e ripartirà, come ha fatto all’andata”. L’allenatore della Roma è molto concentrato sulla partita di questa sera e guarda già alla finale e ha la ricetta giusta: “In fondo arrivano solo le squadre forti e la Roma è certamente una di queste. Certo, poi serve anche avere un po’ di fortuna, ma è importante uscire dal campo, dopo ogni partita, con la consapevolezza di aver dato il massimo, per non avere rimpianti”.

Tra gli uomini a disposizione per questa sera c’è anche Mirko Vucinic, ultimamente sempre più decisivo: “All’inizio ha giocato anche se non era in forma  – dice Ranieri – ma non avevo alternative e lui si è sacrificato per la squadra. Ha lavorato sodo e adesso sta bene, quindi sta raccogliendo i frutti del suo lavoro”. In progresso anche Jérémy Menez: “E’ in crescita. Oggi può giocare”. Gli ultimi dubbi di Ranieri riguardano l’attacco e la difesa. Nelle ultime due occasioni in cui è stato chiamato in causa, un quarto d’ora contro i greci all’andata e domenica contro il Catania, l’allenatore ha visto molto bene Alessio Cerci. Che può fare la seconda punta al fianco di Vucinic. Il giovane attaccante ha un gran tiro, è veloce, può mettere in difficoltà la difesa del Panathinaikos. Cerci, che continua a non voler firmare il contratto con la Roma, che scade nel 2011, attraversa un periodo di forma eccellente, si allena sempre con grande impegno, anche quando sa di dover partire dalla panchina.

Fonte: www.uefa.com

La Roma vola in semifinale Coppa Italia

commenti Commenti disabilitati
di , 27 Gennaio 2010 01:07

 

Prosegui la lettura 'La Roma vola in semifinale Coppa Italia'»

Mercato Roma: è tempo di cessioni

commenti Commenti disabilitati
di , 12 Gennaio 2010 12:50

 

Prosegui la lettura 'Mercato Roma: è tempo di cessioni'»

La Roma dei giovani sbanca Sofia

di , 17 Dicembre 2009 00:24

 

Prosegui la lettura 'La Roma dei giovani sbanca Sofia'»

BASILEA-ROMA: i convocati

commenti Commenti disabilitati
di , 15 Settembre 2009 20:49

 

Prosegui la lettura 'BASILEA-ROMA: i convocati'»

ROMA: goleada contro il Kosice

commenti Commenti disabilitati
di , 28 Agosto 2009 12:27

 

Prosegui la lettura 'ROMA: goleada contro il Kosice'»

Cassetti e Taddei stendono il Grosseto

commenti Commenti disabilitati
di , 14 Agosto 2009 02:27

 

Prosegui la lettura 'Cassetti e Taddei stendono il Grosseto'»

Panorama Theme by Themocracy