Articoli corrispondenti al tag: bergamo

La Roma è più forte della neve ed espugna Bergamo

commenti Commenti disabilitati
di , 24 Febbraio 2013 17:47

Senza Totti e De Rossi la Roma conquista la seconda vittoria consecutiva dopo quella con la Juventus, sul campo innevato dell’Atalanta. I giallorossi, più forti delle condizioni climatiche, vincono 3-2 a Bergamo e rilanciano le loro ambizioni europee con una grande prova di carattere. Eppure la gara inizia in salita per gli uomini di Andreazzoli, perché Livaja, al debutto da titolare con l’Atalanta porta in vantaggio i nerazzurri sfruttando un tiro sbagliato di Bonaventura al 9′. Intanto la neve che cade copiosa sullo Prosegui la lettura 'La Roma è più forte della neve ed espugna Bergamo'»

Andreazzoli mette in guardia la Roma “Bergamo campo ostile”

di , 23 Febbraio 2013 17:51

Alla vigilia della trasferta a Bergamo, contro l’Atalanta, Aurelio Andreazzoli, dopo essersi preso i complimenti per la bella vittoria contro la Juventus, torna a parlare della Roma che domani dovrà fare a meno degli squalificati De Rossi e Totti. L’allenatore giallorosso, che in settimana ha ricevuto la “conferma” dal club che smentisce trattative con altri nomi per il futuro della panchina, pensa però solo al campo e a ripetere la prestazione con la Juve. “Ho chiesto ai miei di continuare sulla strada percorsa la settimana Prosegui la lettura 'Andreazzoli mette in guardia la Roma “Bergamo campo ostile”'»

L’Atalanta affonda una Roma inguardabile

commenti Commenti disabilitati
di , 26 Febbraio 2012 21:43

Chiamiamola batosta, anche se umiliazione sarebbe il termine più appropriato. Un 4-1 non si discute. La Roma vista a Bergamo mostra tutto il suo lato oscuro ed inguardabile. Nell’ennesima trasferta la squadra giallorossa mostra ancora i suoi grandi limiti. Squadra mai scesa in campo e senza alcuna capacità di reazione contro un’Atalanta che Prosegui la lettura 'L’Atalanta affonda una Roma inguardabile'»

Luis Enrique “Il futuro nel calcio non esiste, è un’utopia”

commenti Commenti disabilitati
di , 25 Febbraio 2012 15:36

La trasferta di Bergamo contro l’Atalanta è l’ennesima prova di maturità a cui è chiamata la Roma. Finora le gare in trasferta alla squadra giallorossa hanno solo dato amarezza e sconfitte. Vincere a Bergamo darebbe continuità, perdere riporterebbe la Roma ai punti di partenza. Il tecnico spagnolo è molto pragmatico e concreto, oltre ad ess Prosegui la lettura 'Luis Enrique “Il futuro nel calcio non esiste, è un’utopia”'»

ATALANTA-ROMA senza De Rossi

commenti Commenti disabilitati
di , 28 Novembre 2009 14:59

 

Prosegui la lettura 'ATALANTA-ROMA senza De Rossi'»

Bruno Conti “A Bergamo una brutta Roma”

commenti Commenti disabilitati
di , 16 Febbraio 2009 13:59

 

Prosegui la lettura 'Bruno Conti “A Bergamo una brutta Roma”'»

Una brutta Roma affonda a Bergamo

commenti Commenti disabilitati
di , 15 Febbraio 2009 17:32

 

Prosegui la lettura 'Una brutta Roma affonda a Bergamo'»

Spalletti chiede forza e umiltà

commenti Commenti disabilitati
di , 14 Febbraio 2009 18:29

 

Prosegui la lettura 'Spalletti chiede forza e umiltà'»

LA ROMA crolla a Bergamo

di , 22 Aprile 2007 20:14


Una Roma rimaneggiata priva di alcuni pilastri del gioco di Spalletti (Totti, Mancini, Mexes, Aquilani, Pizarro) esce sconfitta dallo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, contro un’Atalanta che esprime un bel gioco e che ci mette maggiore convinzione.
I primi venti minuti, sono all’insegna di una Roma, che riesce a controllare gli sporadici attacchi nerazzurri, ma i ritmi molti bassi imposti dalla squadra di Spalletti favoriscono il gioco degli uomini di Colantuono, voto 8 come allenatore, bravissimo. Infatti dopo la mezz’ora del primo tempo, una discesa sulla fascia destra di Ferreira Pinto, diventa un cross importante per l’onnipresente DONI che insacca di testa a due passi dall’omonimo DONI, portire giallo-rosso. A tal punto ci si aspetta la reazione della Roma che purtroppo non arriva. E’ invece ancora l’Atalante a regalare al pubblico presente una grande emozione, dovuta al goal del raddoppio, autore Zampagna. L’ex-Messina, di spalle alla porta, in area di rigore fa partire una specie di pallonetto che sorprende lo spiazzato e colpevole DONI. Stadio in delirio.
Il secondo tempo diventa più spumeggiante da ambedue i fronti. Dopo un inizio a ritmi blandi, la Roma comincia a macinare gioco. Dopo un goal fallito dal rientrante Cristian Vieri, è Perrotta a fare il goal del 2-1 su assist del bravo Vucinic che si era involato in area di rigore. Mancano solo 26 minuti alla fine della gara, la Roma ce la mette tutta per pareggiare, ma la rosa limitata, il pensiero già rivolto al derby di domenica e la stanchezza frenano i giallorossi che devono arrendersi ad una meritevole Atalanta.
Scudetto consegnato all’Inter, che adesso può festeggiare, ma alla ROMA va dato, come in ogni duello bello ed avvincente, l’ONORE DELLE ARMI.
Adesso saldiamo il conto con Delio Rossi.

Messina di Bergamo, un arbitro per il Milan!

commenti Commenti disabilitati
di , 11 Novembre 2006 18:30


Dopo i pianti della società sui presunti danni ed arbitraggi a sfavore che il Milan avrebbe subito nel corso di questo campionato è arrivata la designazione di Messina di Bergamo. Il Milan aveva addirittura sul proprio sito internet pubblicato un MINI-DOSSIER su tutte le sviste arbitrali subite in questo scorcio di campionato. Naturalemnte omettendo i favori ottenuti. Vedi l’evidentissimo goal fatto con la mano da Kaladze. Adesso la partita di Campionato MILAN – ROMA si giocherà per l’ennesima volta con un arbitro a favore del Milan. Perchè dico questo? Facile. 2 MAGGIO 2004, MILAN-ROMA, arbitro Messina, punizione di Totti, mano di Shevchenko in barriera e in area di rigore. RIGORE sacrosanto, ma Messina, dice no. L?episodio chiuse di fatto la partita e il Campionato consegnato sul piatto d’argento ai piagnoni rossoneri! Messina ha arbitrato un Milan- Roma di Coppa Italia, sempre della stagione 2003/04: 2-1 per il Milan, con un gol irregolare di Tomasson e un ri­gore negato (sullo 0-0) alla Roma. Bilancio complessivo per la Roma: due sconfitte su due a Milano contro il Milan. Senza dimenticare che in un JUVENTUS – ROMA del 1998 sempre Messina non notò un intervento da lotta greco-romana di Deschamps su Gautieri. Sa­rebbe stato rigore per la Roma e possibile 2-2, sul­l’azione successiva invece la Juve segnò il definiti­vo 3-1. In quell’occasione sedeva in panchina il GRANDE ZEMAN. Morale della favola? Sono curioso cosa accadrà oggi! Calciopoli per me non è mai cominciata, e le sentenze sono state solo una farsa, e l’unica a pagare è stata la JUVE. Speriamo bene.

Panorama Theme by Themocracy