Roma-Atalanta finisce in parità e sotto i fischi del pubblico

di , 24 Aprile 2015 15:13

La Roma fallisce il controsorpasso. Il pareggio per 1-1 – l’ennesimo – contro l’Atalanta permette ai giallorossi soltanto di agganciare la Lazio al secondo posto,con i biancocelesti avanti per la differenza reti. Un’occasione ghiottissima fallita nel lungo derby che terminerà all’ultima giornata. La squadra di Garcia non conferma i progressi nel gioco fatti vedere contro il Torino, anzi fa notevoli passi indietro. Il calendario adesso sorride alla Lazio che ha Chievo Parma in casa nelle prossime due, mentre la Roma dovrà affrontare Inter e Sassuolo fuori casa. I biancocelesti ringraziano il loro ex allenatore Edy Reja, che è riuscito a fermare i giallorossi. Senza gli infortunati Pjanic, Strootman, Gervinho, Maicon e Balzaretti, oltre agli squalificati Manolas e De Rossi, la Roma parte bene andando subito in vantaggio su calcio di rigore, fallo netto di mano di Stendardo su incursione di Ljaijc. Totti dal dischetto spiazza Sportiello e risolve il problema dell’assenza di gol da parte degli attaccanti giallorossi. Il capitano sblocca il risultato subito al suo rientro in campo dopo più di un mese. Un inizio migliore non poteva immaginarlo nessuno, ma la Roma non sfrutta la scia positiva, anzi si addormenta con il passare dei minuti. L’Atalanta non si sbilancia subito, ma continua ad aspettare per non concedere il contropiede. La squadra di Garcia non affonda il colpo, e cala molto d’intensità. I nerazzurri si ritrovano a fare la partita con i giallorossi che guardano, senza riuscire a pressare. Dall’Olimpico semivuoto cominciano ad arrivare i primi fischi. Al 23′ l’ex giallorosso Emanuelson si procura un rigore per un intervento ingenuo di Astori al limite dell’area. Dal dischetto Denis spiazza De Sanctis e riporta il risultato in parità. Nemmeno il gol subito dà una scossa ai giallorossi che lasciano il possesso palla all’Atalanta e non alzano il pressing. Garcia decide di passare al 4-3-3 per cercare di creare qualche problema in più agli avversari, ma la Roma continua a mostrare i soliti problemi. Nella ripresa la Roma cerca di alzare il ritmo e chiude l’Atalanta nella sua metà campo. La squadra di Reja però si difende ordinatamente e non rischia nulla. Garcia al 55′ inserisce Ibarbo al posto di un deludente Iturbe, fischiatissimo, e Keita per Paredes. Quasi tutto il secondo tempo si gioca nella metà campo dei nerazzurri, ma la Roma non riesce a trovare il varco giusto. I tentativi di Nainggolan e Florenzi da fuori vengono intercettati da Sportiello. A 7 minuti dalla fine Garcia si gioca l’ultima carta Doumbia, al posto di Torosidis. All’ivoriano però non arriva nemmeno un pallone giocabile. La Roma colleziona il tredicesimo pareggio in campionato ed esce tra i fischi dell’Olimpico semideserto.

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy