Milan-Roma: ultima spiaggia per l’Europa!

di , 11 Maggio 2013 22:09


Alla vigilia del posticipo di San Siro contro il Milan la Roma di Andreazzoli si accinge a giocarsi probabilmente l’ultima lauta possibilità di giocare in Europa grazie ad un piazzamento in Campionato. Dovesse fallire anche quest’ultima possibilità alla Roma non resterà che fare l’impresa di vincere la Coppa Italia, tutt’altro che facile. Il tecnico affronta subito il tema dell’identità della squadra: “La continuità di risultati c’è almeno nel mio periodo, mi sono segnato le cose: +9 sulla Lazio, +1 sul Napoli, +11 sull’Inter, -1 su Fiorentina ,-4 su Milan, -3 su Udinese, non mi pare un andamento così negativo rispetto a squadre di cui si parla in termini entusiastici. Sul sistema di gioco mi è stata attribuita sagacia: o lo mettiamo negli elementi positivi o in quelli negativi, va deciso sennò manca equilibrio. Ora noi giochiamo ancora per l’obiettivo Europa, non siamo fuori: abbiamo sfide non facili, e sono di grande importanza per la finale di Coppa Italia cui sarà bene arrivare con il conforto di due grandi prestazioni nelle partite che la precedono. Oggi non siamo in Europa quindi non siamo attrezzati per esserci: magari fra 20 giorni dimostreremo che l’abbiamo meritata“. Problema di concentrazione? “Malissimo quello con il Pescara, atteggiamento sbagliatissimo; normale con la Fiorentina, quando abbiamo vinto avendo anche dei titoloni; poi con il Chievo con cui abbiamo perso giocando bene“. Oramai il tecnico di Massa è sicuro che nella prossima stagione non siederà sulla panchina giallorossa ma ci tiene a precisare che “Io non devo dimostrare quanto sono bravo con mosse a sorpresa: ho età e curriculum per essere fuori da questo ordine di idee. Magari ho fatto una mossa che non avrei poi fatto, come aver tolto Totti a Udine e subito dopo abbiamo subito il gol. Spesso ho fatto cose valutate da voi in modo eccellente, altre che avrei potuto fare diversamente. Io però devo agire prima che gli eventi accadano“. La gara di domani sera sarà difficilissima anche perché il Milan cercherà in tutti i modi di raggiungere la qualificazione matematica alla prossima Champions League “Il Milan è una buona squadra, è giovane e ha grandi interpreti. Hanno intrapreso un nuovo corso molto interessante, giocano bene e oltre alla qualità hanno tanta voglia di fare, una squadra molto difficile da affrontare“. Tra i convocati mancheranno De Rossi, a riposo precauzionale e il portiere Stekelenburg che deve ancora smaltire dall’infortunio muscolare. Ecco la lista dei convocati per Milano:
BRADLEY
BURDISSO
CASTAN
DESTRO
DODO’
FLORENZI
GOICOECHEA
LAMELA
LOBONT
LOPEZ
LUCCA
MARQUINHO
MARQUINHOS
OSVALDO
PERROTTA
PIRIS
PJANIC
ROMAGNOLI
SVEDKAUSKAS
TACHTSIDIS
TADDEI
TOROSIDIS
TOTTI

Fonte: www.gazzetta.it

I commenti non sono attivi

Panorama Theme by Themocracy